5 anni al servizio della comunità

il 28 maggio 2013 veniva fondata la nostra Associazione per dare concretezza ad alcune idee condivise che ancora oggi ne costituiscono la visionela convinzione che gli uomini vivono meglio quando sono in grado di costruire una comunità solidale che offre spontaneamente e responsabilmente un aiuto concreto a chi ne ha necessità, riconoscendo ed accogliendo i bisogni essenziali e fornendo delle risposte utlii con tempestività, continuità e costanza. La scelta di creare una “Cartoleria Solidale per supportare gli studenti con difficoltà economiche si concretizza qualche dopo la fondazione dell’Associazione come risposta ad un bisogno presente nella comunità.

Sono trascorsi 5 anni e il nostro impegno iniziale si è fatto via via sempre più organizzato per riuscire a rispondere con efficacia ai bisogni presenti. I numeri sono ormai importanti poiché in questi anni si contano   1131 corredi scolastici completi  (dato aggiornato a sabato 10 novembre 2018) forniti a studenti con difficoltà economiche frequentanti le scuole del pordenonese

Il 5° anniversario di attività è stato celebrato il 17 novembre al Nuovo Cinema Don Bosco di Pordenone con la proiezione del film “Vado a scuola”, Pascal Plisson, in prossimità della giornata internazionale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. Un modo per riflettere su quanto sia bello, giusto e non sempre scontato poter andare a scuola.  A seguire un piccolo momento di festa con i bambini presenti.

L’evento è stato patrocinato dal Comune di Pordenone, dal Centro Servizi Volontariato FVG e dal Garante Regionale dei Diritti della Persona e ha potuto contate sulla collaborazione dell’istituto Don Bosco, di Cinemazero,  della Fondazione WellFare e del contributo di BCC Pordenonese.

Il Direttore dell’Istituto Don Bosco Don Riccardo Michielan, il sindaco di Pordenone Alessandro Ciriani. l’assessore alle politiche sociali Eligio Grizzo e la Garante Regionale dei Diritti della Persona Fabia Mellina Bares hanno portato il saluto e l’incoraggiamento della comunità.

 

 

Rispondi